Nuova batteria Tesla Powerwall su fotovoltaico esistente | Solar Farm
4701
portfolio_page-template-default,single,single-portfolio_page,postid-4701,qode-quick-links-1.0,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,qode-content-sidebar-responsive,qode-theme-ver-11.0,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.6,vc_responsive
 

Nuova batteria Tesla Powerwall su fotovoltaico esistente

Tags
batteria, Tesla Powerwall
About This Project

IL PROGETTO: NUOVA BATTERIA TESLA POWERWALL

Il cliente ha richiesto la valutazione economica dell’installazione di un sistema di accumulo.

La scelta della batteria è ricaduta su una Tesla Powerwall per vantaggi di qualità, garanzie e ritorno economico.

Il progetto ha stimato una quota di autoconsumo a seguito dell’installazione di una batteria pari all’85%, che potrebbe aumentare a seguito di accorgimenti sulle abitudini di consumo da parte del cliente.

 

L’INSTALLAZIONE

L’installazione richiede l’intervento di tre persone per la posa —la batteria pesa 120 kg— e il cablaggio dei vari componenti.

Prima dell’installazione è necessario effettuare una misura di impedenza, che deve essere inferiore a 0,9 ? per.

I misuratori di corrente (TA) rilevano i flussi corrente al punto di scambio e ai morsetti dell’inverter solare; quando il punto di scambio (all’ingresso dell’abitazione) è distante dalla batteria (in garage) è necessario cablare un cavo LAN schermato.

Il cablaggio del Gateway e delle linee di comunicazione alla batteria richiede la crimpatura di cavi LAN da e verso l’inverter e la batteria.

Infine per la configurazione della batteria e i test —incluso l’autotest— è necessaria la presenza di una persona formata sulle procedure e certificata da Tesla Energy.

 

RIFERIMENTI

Video descrittivo della batteria » qui [sito Tesla]

Post su batteria Powerwall 2 » qui

Richiedi un preventivo » qui