Pages Menu
Categories Menu

Posted by on Gen 18, 2017 in Blog (italiano) @en | 0 comments

Revisione norme CEI 0-21 e CEI 0-16. Pubblicata delibera 786/2016/R/eel

Revisione norme CEI 0-21 e CEI 0-16. Pubblicata delibera 786/2016/R/eel

[18/01/2017] Pubblicata la delibera 786/2016/R/eel [apre pdf] relativa all’introduzione della nuova versione delle CEI 0-21 e CEI 0-16. La Delibera indica le scadenze per l’applicazione della norma CEI 0-16 e della nuova edizione della norma cei 0-21.

Di seguito una sintesi con le disposizioni principali:

A) ENTRATA IN VIGORE DELLA NUOVA CEI 0-21 PER IMPIANTI DI PRODUZIONE

1) per richieste di connessione dal 1 luglio 2017  le disposizioni previste per gli utenti attivi dalla nuova edizione della Norma CEI 0-21 [apre sito CEI] trovano applicazione anche agli impianti di produzione di potenza nominale inferiore a 1 kW;
2) per richieste di connessione dal 1 luglio 2017  gli inverter e i sistemi di protezione di interfaccia e le relative dichiarazioni di conformità devono essere conformi alla nuova edizione della CEI 0-21;
3) per richieste di connessione entro el 30 giugno 2017 è possibile connettere impianti di produzione applicando già tutte le disposizioni previste dalla nuova edizione della Norma CEI 0-21;

In sintesi: quando vi sarà disponibilità sul mercato di inverter di potenza superiore a 6kW con interfaccia interna certificata secondo le nuove norme si potranno connettere impianti con interfaccia integrata anche di potenza superiore a 6kW e fino a 11,08 kW. Fino al 1 luglio 2017 si potranno utilizzare inverter conformi alla vecchia norma CEI  0-21 (quindi inverter fino a 6kW e interfaccia esterna).

B) VERIFICHE PERIODICHE DEI SISTEMI DI PROTEZIONE DI INTERFACCIA

Le verifiche periodiche previste per le protezioni di interfaccia di impianti connessi alle reti BT e MT e regolate dalle norme CEI 0-21 e CEI 0-16 si applicano agli impianti di potenza superiore a 11,08kW.

Le prime verifiche di cui al comma 2.1 successive all’entrata in vigore della presente deliberazione sono effettuate:
a) nel caso di impianti di produzione connessi alle reti di media e bassa tensione entrati in esercizio dal 1 agosto 2016, entro 5 anni dalla data di entrata in esercizio;
b) nel caso di impianti di produzione connessi alle reti di media e bassa tensione entrati in esercizio dal 1 luglio 2012 fino al 31 luglio 2016, entro l’ultima data tra:
i. il 31 marzo 2018;
ii. 5 anni dalla data di entrata in esercizio;
iii. 5 anni dalla precedente verifica documentata effettuata prima dell’entrata in vigore della presente deliberazione;
c) nel caso di impianti di produzione connessi alle reti di media e bassa tensione entrati in esercizio dal 1 gennaio 2010 fino al 30 giugno 2012, entro l’ultima data tra:
i. il 31 dicembre 2017;
ii. 5 anni dalla precedente verifica documentata effettuata prima dell’entrata in vigore della presente deliberazione;
d) nel caso di impianti di produzione connessi alle reti di media e bassa tensione entrati in esercizio fino al 31 dicembre 2009, entro l’ultima data tra:
i. il 30 settembre 2017;
ii. 5 anni dalla precedente verifica documentata effettuata prima dell’entrata in vigore della presente deliberazione.

[testo tratto parzialmente da post su Newsenergia]

Post a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *